fruges o dei frutti

Modena
Venerdi 9 marzo Centuriazione

Agricoltura e alimentazione vegetale in Italia Settentrionale dal Periodo Romano all’Alto Medioevo. Venerdì 9 marzo, ore 18, presso la sala ex Oratorio del Palazzo dei Musei di Modena continuano gli appuntamenti della rassegna Mutin(a)live

Fruges o dei frutti della terra. Agricoltura e alimentazione vegetale in Italia Settentrionale dal Periodo Romano all’Alto Medioevo

A partire dalle evidenze archeobotaniche presenti nei siti romani, con particolare riferimento a quelli di Mutina, Giovanna Bosi e Mauro Rottoli tracciano un quadro dei vegetali coltivati e consumati fino alle soglie del Medioevo nei territori del Nord Italia.

L'incontro intende approfondire una serie di ricerche condotte dal Laboratorio di Palinologia dell'Università di Modena e Reggio Emilia su depositi archeologici di età romana e medievale, illustrate nella mostra "Mutina Splendidissima" e nel suo catalogo scientifico. Grazie alla collaborazione con Soprintendenza e Musei Civici il team di archeobotanici modenesi ha potuto lavorare sui cantieri di scavo a stretto contatto con gli archeologi, raccogliendo campioni di terreno su cui sono state eseguite richerche su pollini e resti vegetali che hanno portato a significativi risultati. Grazie a queste analisi sono più chiari gli aspetti legati alla situazione climatica e ambientale della città e del suo suburbio durante l'età romana e sono stati tracciate le caratteristiche dei cambiamenti che si verificarono tra tarda antichità e altromedioevo. E' stato possibile anche definire quali prodotti, coltivati localmente o importati, arrivassero sulla tavola dei Mutinenses. Tra i frutti esotici spiccano senza dubbi il datteri, presenti in particolar modo tra le offerte alimentari deposte in onore dei defunti, mentre tra le specie coltivate a Mutina vi è la più antica attestazione finora documentata della coltivazione del pesco in Italia, datata all'inizio del I secolo d.C. La presenza così precoce e abbondante a Mutina di un fruttifero appena arrivato in Italia rivela che la città era al centro di una rete commerciale intensa e molto attenta alle novità e alle primizie e rivela anche le disponibilità economiche di cui dovevano godere i suoi abitanti (ingresso gratuito con ingresso omaggio alla mostra per tutti i partecipanti).


Giovanna Bosi, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
Mauro Rottoli, Università di Trento

Ingresso libero, a tutti i partecipanti verrà consegnato un biglietto omaggio alla mostra Mutina Splendidissima


Musei Civici di Modena, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

mostra@mutinasplendidissima.it

T. 370 3234539 (da martedì a giovedì ore 9-14; venerdì ore 9-22; sabato e domenica ore 10-19)